» Uomo

ERNIOPLASTICA ESTETICA

 

(INGUINALE,CRURALE, OMBELICALE, EPIGASTRICA)

 

Tipologia Intervento: Anestesia locale con Sedazione

Durata Intervento: 40 min.  1 h

Degenza: 12 – 24 h.               

Ritorno al Sociale: 1 settimana

 

Sono situazioni anatomiche che provocano la fuoriuscita di visceri attraverso aperture naturali (ernia) o artificiali susseguenti ad intervento chirurgico (laparocele). Le più comuni sono: ernia inguinale,  crurale, ombelicale, epigastrica. L’intervento chirurgico riduce od reseca il sacco erniario e ripristina una contenzione muscolo-fasciale.

L’ernia si manifesta come una tumefazione che protrude attraverso la parete addominale, la storia naturale dell’ernia non trattata sono: l’occlusione intestinale, lo strozzamento che presenta un tasso di mortalità inaccettabile.

Gli interventi di ernioplastica inguinale hanno un basso tasso di complicanze postoperatorie, quindi sono efficaci nel prevenire le complicanze pericolose per la vita come lo strozzamento o l’occlusione intestinale.

L’utilizzo di nuovi materiali protesici (polipropilene) in materiale sintetico non riassorbibile, biocompatibile, morbida ma robusta, ha permesso di realizzare moderne tecniche di plastica erniaria “Tension Free”in anestesia locale in regime di Day Surgery, di ridurre la sintomatologia dolorosa nell’immediato post-operatorio,  del dolore cronico e delle recidive.

INTERVENTO  

Viene eseguito in anestesia locale con sedazione in Day Surgery. In caso di ernia inguinale o crurale la piccola incisione cutanea in regione inguinale viene suturata con filo riassorbibile. Preferibilmente adotto la “Tecnica Lichten stein Tension Free che è la più utilizzata in tutto il mondo, altre volte la “Trabucco”.

 

img-prod-content-id-50-INTER.ERNIA (2).jpg

Disegno dell’ernia.

 

img-prod-content-id-50-INTER.ERNIA (4).jpg

Anestesia per infiltrazione dell’ernia

 

img-prod-content-id-50-INTER.ERNIA (9).jpg

Si isola il funicolo spermatico

 

img-prod-content-id-50-INTER.ERNIA (10).jpg

Si isola il sacco erniario.

 

img-prod-content-id-50-INTER.ERNIA (15).jpg

Si  posiziona la rete.

 

img-prod-content-id-50-INTER.ERNIA (18).jpg

La rete viene fissata.

 

img-prod-content-id-50-INTER.ERNIA.jpg

Sutura intradermica dell’incisione.

 

img-prod-content-id-50-TOSI (3).jpg

Il paziente dopo 1 mese.

 

 

POSSIBILI COMPLICANZE  

Le complicanze sono rare, a volte può presentarsi un ematoma sottocutaneo che spesso si riassorbe spontaneamente.

 

RITORNO al SOCIALE  

1 settimana


Facebook: Chirurgo estetico e plastico Bologna  Linkedin: Chirurgo estetico e plastico Bologna
  • Chirurgia Estetica

  • Chirurgia Ricostruttiva

  • Chirurgia Generale

 

 News