» Uomo

VARICI

 

Tipologia Intervento: Anestesia locale con sedazione

Durata Intervento: 20 min   90min.

Degenza: 2 - 3 h. in  Day Hospital            

Ritorno al Sociale: 2-3 h. D.H.

 

Le varici degli arti inferiori sono patologie estremamente diffuse nella popolazione e colpiscono il 30% - 50% delle donne ed il 20% - 30% degli uomini.

Inizialmente danno solo problemi di ordine estetico, successivamente possono ostacolare l’attività fisica quotidiana fino a ulteriori complicazioni: trombosi venosa superficiale e profonda, emorragie, eczema, ulcere cutanee etc.

Le varici sono vene dilatate degli arti inferiori causate da una debolezza delle pareti venose, che perdono così la loro funzione di riportare il sangue al cuore.

Le principali vene “superficiali sono la vena safena interna che decorre tra la parte interna della caviglia e l’inguine e la vena safena esterna che decorre nella parte esterna della caviglia fino a raggiungere la piega del ginocchio, hanno delle valvole che chiudendosi impediscono al sangue di refluire. Il reflusso del sangue venoso provoca la dilatazione delle vene sane, che si trasformano in varici e capillari.

Causano dolori, pesantezza, gonfiore delle gambe, prurito, crampi notturni, alterazione della pelle, rischio di ulcere venose, flebite.

Una appropriata calza elastica aiuta a ridurre il senso di pesantezza della gamba e contrasta la dilatazione delle varici.

La scleroterapia è utile e vantaggiosa quando le varici sono di 2 – 3 mm di calibro e per i capillari.

La chirurgia tradizionale prevede la safenectomia della vena safena interna ed esterna ( le vene safene vengono sfilate con uno stripping) e l’eliminazione delle varici con intervento di flebectomie in anestesia spinale o tronculare o generale.

Per molti anni ho adottato le tecniche tradizionali, per poi adottare da CHIRURGO PLASTICO TECNICHE MINIINVASIVE E ALL’AVANGUARDIA,( AD ESEMPIO IN ANESTESIA LOCALE PRESERVO IL PIU’ POSSIBILE LE VENE SAFENE CON OTTIMI RISULTATI CLINICI ED ESTETICI). Simile al metodo ASVAL (Ablation Selective des Varices sous Anesthesie Local) le varici vengono eliminate attraverso microincisioni di 2 – 3 mm utilizzando l’anestesia localepaziente ha minimo dolore, viene dimessodopo alcune ore e cammina tranquillamente. che riduce le complicanze rispetto ad un’anestesia spinale o tronculare,il

 

INTERVENTO  

Dopo l’anestesia locale vengono eliminate le varici, legate le vene perforanti, rispettate le vene sane ed eliminate la vena safena interna ed esterna quando hanno un reflusso importante e sono dilatate e tortuose. Le microincisioni sono suturate con sottili fili di Nylon; un bendaggio elastico completa l’intervento.

 

POSSIBILI COMPLICANZE  

Sono basse, tuttavia possono presentarsi: sanguinamento,  piccole deiscenze delle ferite specie quando la pelle è distrofica, capillari.

 

RITORNO al SOCIALE  

7 -  10 giorni

 


Facebook: Chirurgo estetico e plastico Bologna  Linkedin: Chirurgo estetico e plastico Bologna
Prima Dopo
VARICI - Chirurgia estetica e plastica a Bologna
VARICI - Chirurgia estetica e plastica a Bologna


VARICI - Chirurgia estetica e plastica a Bologna
VARICI - Chirurgia estetica e plastica a Bologna


VARICI - Chirurgia estetica e plastica a Bologna
VARICI - Chirurgia estetica e plastica a Bologna


VARICI - Chirurgia estetica e plastica a Bologna
VARICI - Chirurgia estetica e plastica a Bologna


VARICI - Chirurgia estetica e plastica a Bologna
VARICI - Chirurgia estetica e plastica a Bologna


VARICI - Chirurgia estetica e plastica a Bologna
VARICI - Chirurgia estetica e plastica a Bologna